lunedì 12 febbraio 2018

EVENTI 2018

AGAPE COMUNITARIA PRANZO DI NATALE

SALA TEATRO 23 DICEMBRE 2018





ULTIMO CONCERTO 22/12/2018 IN SALA

BRAVI I GIOVANI MUSICISTI CON BUONA MUSICA

MEMORIE DAL SOTTOSUONO

IGNAZIO ALAYZA:               VIOLA
VALENTINA CIARDELLI:       CONTRABBASSO
CERARE GORETTA :     PIANOFORTE















CONCERTO NEL REGNO DELL'OPERETTA

SABATO 15 DICEMBRE ORE18,00 NELLA SALA CULTO
PRESENTA: GABRIELLA LOBRANO










VIOLONCELLO E PIANOFORTE


PROGRAMMA 





 BAZAR  2018

 ATTIVITÀ FEMMINILE e BAZAR.

Quest’anno mi vede per la prima volta Presidente dell'Unione Femminile della nostra chiesa. Siamo tutte affiatate e abbiamo a cuore lavorare per il nostro Signore Gesù; lavoro che si intensifica molto nel periodo del BAZAR natalizio. E' da alcuni anni che lo prolunghiamo a tre giorni che si rivelano molto impegnativi ma proficui per le finanze perché i prodotti vengono venduti ai membri di chiesa, parenti e ospiti occasionali.
Questo impegno richiede preparazione di liquori, sale aromatico, marmellate, lavori di ricamo, cucito, oggettistica che vengono preparati, si può dire da un anno all'altro.
Da qualche anno anche i bambini si impegnano nella preparazione di lavoretti manuali che espongono con tanto orgoglio. Questo lavoro comunitario acconsente di essere insieme tutto l'anno.

Anna Maria Bongiorno



NELLA NOSTRA SALA CULTO DOMENICA 2 Dicembre
CELEBRAZIONE
50 ANNI DI MATRIMONIO
Gabriella e Giancarlo







REITERAZIONE DI "OTTAVIA E LE ALTRE"





VIOLINO E PIANOFORTE


INSERIRE







E' ARRIVATO IL NUOVO PASTORE.


CONCERTO LIRICO CINESE 




I NOSTRI MUSICISTI FUORI PORTA










LA CONSULTA DELLE RELIGIONI NELLA SALA CONSIGLIARE DI LA SPEZIA




EVENTO: CONCERTO e PROSA

nella Chiesa Evangelica Metodista di La Spezia
Via Da Passano, 29--SABATO 22/09/18
PUNTE DI SPILLO 
   Insieme contro ogni VIOLENZA 
       













CONCERTO NELLA NOSTRA SALA






                         APRE AL PIANISTA IL NUOVO                          PASTORE MASSIMO MAROTTOLI
     


  

CONCERTO NELLA NOSTRA SALA
AL PIANOFORTE...JORDAN
della chiesa Pentecostale Inglese



TESTIMONIANZA

Testimonianza:
Ciao a tutti, mi chiedevo se potessi raccontarvi brevemente la mia storia e come Gesù è entrato nella mia vita.                                        Fin da piccolo ho sempre frequentato la comunità cristiana e tutte le settimane con la mia famiglia studiavamo la Bibbia, in particolare il libro dei Proverbi e le lettere ai Romani. Crescendo iniziai a mettere in discussione l’esistenza di Dio, e nella mia ricerca personale furono di particolare importanza la Bibbia e un testo che analizzava i racconti biblici da un punto di vista storico e archeologico. Grazie a questo ricominciai a credere in Dio e in seguito decisi di battezzarmi. Poi iniziai l’università e continuai a coltivare la mia Fede frequentando la Cappella Cattolica dell’università, la chiesa pentecostale e con la mia famiglia la chiesa anglicana. 
Il periodo universitario non fu affatto facile, e faticai molto sia dal punto di vista mentale-psicologico sia dal punto di vista fisico. Durante il mio primo anno mi fu diagnosticata l’asma a causa della quale presi medicine molto forti e finii persino all’ospedale. 
Nel mio terzo anno di università alcuni amici hanno pregato per me appoggiando le loro mani sulla mia schiena e sul torace. 
Da allora l’asma è migliorata e i medici ridussero i trattamenti al minino. Nel mio primo anno mi sono spinto troppo in là e questo provocò un peggioramento della mia salute mentale. 
Nel mio primo anno soffrii di allucinazioni, il terzo anno di depressione pensando a  volte anche al suicidio. Durante il mio secondo anno da dottore ho vissuto un periodo in cui avevo uno strano umore. Spendevo molti soldi a causa dell’intenso stress provocato dal lavoro. 
Ho consultato molti dottori e psicologi e “terapisti occupazionali” e grazie a loro sono riuscito a tornare a lavorare e a mantenermi in salute. Quest’anno ho fatto domanda per essere ammesso a dei corsi per diventare Medico di Base e psichiatra. Sono stato ammesso ad entrambi, così ho deciso di dedicare la mia vita cercando di aiutare le persone che stavano vivendo ciò avevo vissuto anch’io. La mia famiglia mi ha aiutato molto, specialmente mia madre che smise di lavorare per starmi il più vicino possibile. Nonostante la mia malattia non ho perso la mia fede. 
Credo fermamente che Dio mi stesse vicino e mi stesse ascoltando. Piangendo, una notte di un sabato sera gridai: “Dio, fai qualcosa!”. Il giorno dopo in chiesa, la predica era focalizzata su come Dio conosce tutto di noi, capisce la nostra sofferenza e ci sta vicino. 
Io so che Dio è sempre stato presente in tutto questo tempo e so che si è servito della mia malattia per il Bene. Mi ha molto colpito e rafforzato il versetto che dice “coloro che abitano nel riparo dell’Altissimo troveranno ristoro all’ombra dell’Onnipotente”. 
Mi addormentai e mi svegliai il giorno seguente con la convinzione che il Signore è la mia forza. “i passi del giusto sono diretti dall’Eterno ed egli gradisce le vie di lui”. 
È difficile dare una motivazione per seguire Dio alle persone che hanno tutto. 
Il suo messaggio è semplice: “ama Dio e ama il tuo prossimo come te stesso, credi in Lui e avrai la vita eterna”. 
Come può nascere qualcosa dal niente? Se così fosse, ciò che l’ha causato deve esistere e deve essere sempre esistito. 
Gesù ti ama e la relazione con Dio tramite il Suo figlio Gesù non può essere paragonata a nient’altro.


TESTIMONIANZA


                 CONFERENZA AL CENTRO ALLENDE                    CON LA NOSTRA CHIESA
PER UN MARE DI PACE









 A seguito di questa Conferenza, sugli stessi temi, nella nostra Chiesa Evangelica Metodista di La Spezia in via Da Passano M. 29, promosso anche dalle chiese Avventista e Battista, il giorno 23 cm, alle ore 15,30-16,30 interverrà sui Corridoi Umanitari, con foto e diapositive a schermo, il rappresentante di Mediterranean Hope: Francesco Piobbichi . Oltre a tutti i gruppi del Comitato Promotore: tutta la cittadinanza è invitata.










CONCERTO NELLA NOSTRA SALA
MARIO E SAKUYA
Pianoforte e Pianoforte a quattro mani
















RECITA SCUOLA DOMENICALE IN SALA
11-06-2018


Scuola domenicale
La nostra minuscola scuola domenicale ha chiuso i battenti. E' stato un anno ricco di spititualità a di crescita, abbiamo approfondito l'importanza di pregare, di parlare con Gesù come un amico, che ci aiuta, ci conforta, ed al quale rendiamo grazie per ogni gioia che viviamo. Come sempre è stato molto bella la recita di Natale che ci ha ricordato l'importanza del suo vero valore, che non è fatto solo di regali, ma del dono meraviglioso che ci ha fatto Gesù con la sua nascita.
Quest'anno abbiamo cercato di leggere la Bibbia insieme discutendo i vari argomenti trattati. Interessante è stato capire il senso dei Salmi che sono a volte preghiere di lode e ringraziamento a Dio e a volte suppliche di aiuto. Abbiamo parlato tanto di Lutero per i 500 anni della Riforma Protestante, delle sue tesi che sono state determinanti per una riforma vera della Chiesa, della sociatà e del mondo del lavoro.
Abbiamo parlato della scelta di non essere violenti; di cercare sempre la via della pace e del rispetto reciproco che è la chiave per una vita cristiana come ci insegna Gesù. 
Il compito di noi monitrici è molto delicato perchè parliamo al cuore dei bambini: un cuore che si apre con gioia al nostro salvatore, Signore Gesù.

Anna Maria Bongiorno-Simonetta Carli


IL PIANOFORTE IN SALA 




CONCERTO DI PRIMAVERA NELLA NOSTRA SALA

IL GRUPPO DELLE PROFESS. ALESSANDRA E PAOLA



I NOSTRI RAGAZZI MUSICISTI E CANTANTI



ELENA
ALESSIO

ELSA

EVENTO CON CONFERENZA
Presentazione Editoriale di EUGENIO Stretti

Edizione gennaio 2018
Calvino figlio della Riforma

Giovanni Calvino (1509÷1564)
Compie gli studi in Francia dottore in legge. Umanista al collegio parigino, primo lavoro, un commento sulla clemenza di Seneca. Conosce il movimento evangelico per il diffondersi della Riforma luterana e diventa luterano.
Costretto delle autorità, contro la nuova fede, all’esilio. Si stabilisce a Basilea (1536) e si fa conoscere con l’Istituzione della religione Cristiana, opera che propone per la prima volta i temi della Riforma. Soggiorna per breve tempo a Ferrara ospite della duchessa Renata di Francia simpatizzante della nuova teologia. Passa al rientro da GinevraFarel, grande artefice della Riforma ginevrina, lo convince a collaborare al progetto di riforma.

Ginevra è una piccola repubblica sotto la signoria di un vescovo imperiale che lotta, per la propria indipendenza dai duchi di Savoia. Questo cantone, diventato evangelico (1520), sostiene la diffusione della Riforma e nel 1535, dopo vivaci dibattiti, l’assemblea popolare vota la predicazione del Vangelo e sopprime la messa romana.

















La Conferenza Giovanni Calvino e la Riforma in Ginevra è una conseguenza di quelle fatte nella nostra città per il 500° della riforma:

La Chiesa di Lutero (1483-1531) 17/02 Silvana Nitti Sala Camec
Le Donne della Riforma 03/03 Letizia Tomassone Centro Allende
La Chiesa del Concilio di Trento 10/03Winfrid Pfannkuche Sala Camec
La Cena del Signore 07/04 Eugenio Stretti Sala Camec
Spettacolo teatrale 11/06 Renzo Noberini Sala Metodista
L'onda lunga della Riforma 14/10 Tiziano Rimoldi Sala Avventista
Lutero 500 anni dopo ( 95 tesi 31/10/1517) 24/10 Cinzia Forma Liceo Classico
Riforma Radicale 28/10 Emanuele Paschetto Sala Battista
Mostra fotografica 29/10 Franco levi Sala Metodista
Rembrandt e le luci della Riforma 30/11 Eugenio Stretti Museo Lia
Lutero fuori dal mito 31/10-22/11 ACIT Mediateca Regionale Disegni e Caricature
Mostra Didattica 31710-15/11 ACIT Liceo Mazzini
La Riforma a Bayreuth 06/04/18 ACIT Dietrich Rusam Sala Metodista




Eugenio Stretti, Pastore Valdese a Genova, ricercatore in storia contemporanea, formatore teologico, ha curato il volume che presentiamo.

Egidio Banti, laureato in storia alla Normale di Pisa su Lutero, Deputato e Senatore del P.D. E' Sindaco di Maissana e insegna Patristica presso la scuola Diocesana. Interverrà in questa conferenza su Calvino, Ginevra, protestantesimo e mondo moderno.

















Oggi appunto anche dopo l'esortazione apostolica del Papa, su "Ospitalità Eucaristica": apertura alla condivisione della Cena del Signore nelle coppie interconfessionali cattolico-protestanti (in Germania)... e la visita prevista del Papa a Ginevra il prossimo 21 giugno per i 70 anni del (CeC) Consiglio Ecumenico delle Chiese, organismo mondiale (non membro ma collabora) per rilanciare il motto " Camminare insieme, Pregare insieme, Lavorare insieme" nella speranza di progressi significativi: perchè non dare spunto per una riflessione verso una condivisione veramente ORIGINALE su questo tema e spostarlo a tutti i cristiani, cominciando dai Gruppi Ecumenici come questo di La Spezia?






CONCERTI NELLA  NOSTRA CHIESA METODISTA 
NELLA SALA CON PIANOFORTE E CANTO
ALUNNI  Liceo Cardarelli  strumenti, musica, canto 2018-05-10

ALUNNI  Liceo Cardarelli  strumenti, musica, canto 2018-05-10


ALUNNI  Liceo Cardarelli  strumenti, musica, canto 2018-05-10

ALUNNI  Liceo Cardarelli  strumenti, musica, canto 2018-05-10




LA NOSTRA CHIESA METODISTA NELLA CITTA'
 con la CONSULTA nella scuola Media via Napoli
Giovedì 3 maggio 2018 ore 10,00






Ci siamo incontrati alle 9,00 davanti alle scuole di via Napoli su invito del Preside e delle insegnanti delle medie: 4 classi, per presentarci come Consulta delle Religioni. Milena ha fatto una presentazione generale della Consulta poi come si era stabilito: ognuno ha presentato chi aveva a fianco dicendo una o due qualità del vicino e così via. Proposta educativa rivolta a noi stessi e quindi agli alunni di accettazione personale e anche dell'altro, nonostante le diversità oggettive della consulta da riscoprire tra i compagni di classe. Gli alunni hanno fatto la stessa cosa con i loro compagni su un foglietto, anonimo che poi abbiamo letto, sono uscite cose interessanti ed i ragazzi sono stati molto partecipi, si sono espressi in modo entusiasmante, a volte anche ironico ma con grazia; tutti ci siamo arricchiti. Ai ragazzi abbiamo rappresentato i COLORI DELLA FEDE con un nostro CD che esponeva le varie confessioni religione nelle liturgie cultuali. Aspettiamo notizie dalle insegnanti se si continueranno gli incontri nel futuro, anche nella conoscenza più ravvicinata delle comunità. Siamo stati con loro 3 ore che sono passate così in fretta che nessuno se ne è accorto.  

INCONTRO di nostri rapresentanti
NELLA SALA UNIONE FRATERNA della CITTA'

Gan e dall'associazione Saharawi alle ore 17,30 di 21 aprile presso la sala cinematografica "IL NUOVO" per vedere un filmato fatto sui territori del popolo Saharawi e dopo assistere alla conferenza che l'associazione aveva programmato.

L'Associazione Spezzina di Solidarietà con i Popolo Saharawi “Laboratorio di Pace”
in collaborazione con l'Associazione “L'Alveare”
alla proiezione del documentario
FUCILI O MURALES. La lotta nonviolenta del popolo saharawi”
regia di Jordi Oriola Folch, Spagna, 2016, colore, 52 minuti.

 I Sahrawi aspettano da 40 anni il referendum promesso dall’ONU e che dovrebbe consentire loro di autodeterminarsi ponendo fine all’occupazione del Sahara occidentale da parte del Marocco. Così tanto tempo d’attesa ha reso la maggioranza dei Sahrawi desiderosi di tornare in guerra per uscire dall’attuale empasse. Tuttavia, gli attivisti nonviolenti sostengono che, con la lotta nonviolenta, stanno portando oggi il Marocco in una posizione insostenibile. Secondo questi attivisti, l’azione nonviolenta dei Sahrawi fa sì che la lotta di questo popolo faccia parte del nuovo mondo che sta arrivando e che stia costruendo una società giusta basata sui diritti umani. Nel bel mezzo di questo dibattito, i giornalisti-attivisti del Media Team cercano di spiegare al mondo gli abusi subiti dai Sahrawi nei territori occupati e ci guideranno attraverso il documentario.

L'Associazione Spezzina di Solidarietà con il Popolo Saharawi “Laboratorio di Pace”, da anni a fianco del popolo saharawi per una soluzione giusta e nonviolenta del conflitto nel Sahara Occidentale, vuole riportare anche nella nostra provincia un'agire attivo per la Pace.
Sostenere la giusta lotta di questo popolo dimenticato vuol dire anche indicare la via della nonviolenza, come prioritaria nella soluzione dei conflitti, alternativa agli interventi armati, utili solo a far crescere violenza e vittime.
Ad ognuno di fare qualcosa” A. Capitini

l'Associazione vuole portare avanti e condividere con noi programmi e atti concreti.  




LA NOSTRA CHIESA METODISTA NELLA CITTA':
NEL CARCERE SPEZZINO con noi e IL GRUPPO "LIBERART" SI IMPARA A FARE ARTIGIANATO...
IN LIBERTA'


Il progetto "Laboratorio artigianale nel Carcere di La Spezia"  nasce  5 anni fa dalla collaborazione  della Chiesa Metodista con il Gruppo non violento della Spezia sui temi: della pace, degli armamenti, dei migranti, della violenza, delle carceri, dell'ecologia.                                                                                                                                        Ennio Tonelli è il Presidente del Consiglio della Chiesa Metodista della Spezia ente capo gruppo del progetto e Giancarlo Saccani il responsabile e coordinatore del progetto stesso.
Il Lions Club La Spezia Host ha fatto donazione al fine di perfezionare e di permettere un incremento sia qualitativo che quantitativo della produzione a fornire macchine per cucire la pelle, un torchietto per il montaggio degli accessori di pelletteria ed altre attrezzature utili alla legatoria.
Questa saggia iniziativa è attiva e continuativa  consentendo agli ospiti di Villa Andreino di sperimentare dinamiche comunicative non violente e di poter intraprendere, alla fine del periodo detentivo, una attività lavorativa avendo già appreso le nozioni tecniche indispensabili allo svolgimento del lavoro.

La direttrice Maria Cristina Bigi
della Casa Circondariale 
"VILLA ANDREINO"  
in conferenza   



VENDITA DEI PRODOTTI ALLA FIERA DI S. GIUSEPPE
DI LA SPEZIA



Il progetto continua con il finanziamento dell'8 X Mille della Tavola Valdese "Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi" e dalla presentazione del progetto della Chiesa Metodista di La Spezia



CONTINUANO I CONCERTI NELLA NOSTRA SALA 








CONFERENZA SU LUTERO con
ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALO TEDESCA





DOMENICA DI RISURREZIONE 1° aprile

GESU' E' RISORTO: E' VERAMENTE RISORTO!!!


 La deposizione: Gesù tolto dalla croce è deposto in una tomba






   LA CROCE E' VUOTA !






Perché rappresentate il vivente ancora sopra la croce?





LA TOMBA E' VUOTA


Perché cercate il vivente tra i morti?
Gesù è risorto!!! La Parola creatrice di Dio, fatta carne, ritorna ad essere Spirito per essere sempre con l'umanità, per portare fede, libertà e salvezza.
      IDDIO è Spirito, i veri adoratori adoreranno in spirito e verità. 

I Corinzi 15:14

IO sono con voi tutti i giorni fino alla fine dell'età presente.
E se Cristo non è risuscitato, la nostra predicazione è senza fondamento e la vostra fede è senza valore


CULTO DEL VENERDI’ SANTO
VENERDI’ 30 MARZO 2018 ORE 18
Nel tempio della 

CHIESA EVANGELICA METODISTA
Via Da Passano 29 – La Spezia
Tel. 0187 73 71 89
con la 
CHIESA EVANGELICA BATTISTA
Via Milano 40 – La Spezia
Tel. 0187 19 95 384

Settimana Santa


“ Egli ha portato i nostri peccati nel suo corpo, sul legno della croce” 1 Pietro 2, 24

VENERDI' SANTO: "La Crocifissione"

Gesù attira il mondo sotto alla croce.
“Quando sarò innalzato trarrò tutti a me” Giov.3,14 
Gesù attira i peccati del mondo sopra la croce. E li inchioda.





“Il sangue di Gesù ci purifica da ogni peccato” 1^ Giov.1,7 1,9



Gesù sulla croce abbraccia tutto il mondo e lo perdona perché lo ama.

“Perdona loro perché non sanno quello che fanno”




Gesù attira il mondo sotto alla croce affinché gli uomini vedano quello che Dio è capace di fare e possano, o contemplare e ammirare la manifestazione, 

o possano rifiutarla.



ATTIVITA' ARTIGIANALI ALLA FIERA DI SAN GIUSEPPE
 In collaborazione con LIBERART : 
LABORATORIO ARTIGIANALE 
NEL CARCERE DI LA SPEZIA

Il progetto con l'8 X Mille ha l'intento di impegnare il tempo dei detenuti in maniera costruttiva aprendosi ad attività nuove e stimolanti, competenze e capacità professionali manuali nella lavorazione del cuoio, della carta, della rilegatura e del PVC.




Il progetto nasce dalla presenza della Chiesa Metodista  e del Gruppo non Violento della Spezia. In quell'ambito si decide, circa tre anni fa, di iniziare un lavoro in carcere, con l’impegno di artigiani e volontari tutti coinvolti nell'azione nonviolenta in città. La proposta di progetto ha incontrato il favore degli educatori, dei dirigenti e della direttrice della Casa  Circondariale.


Il progetto ha preso avvio nell'ottobre 2013 con un iniziale finanziamento da parte della CSD – Diaconia comunitaria. Dall'ottobre 2014 il progetto è stato finanziato 
dall'8 X Mille dellaTavolaValdese.

________________________________

NOSTRA VIOLINISTA Alessandra De Pasquale
Chiesa Evangelica Metodista di La Spezia

Presentatrice: Gabriella Lobrano 
Alessandra De Pasquale in concerto nella nostra chiesa           
con il gruppo Ensamble

presso CIRCOLO UFFICIALI MARINA MILITARE
"VITTORIO VENETO" La Spezia

in CONCERTO 17 FEBBRAIO 2018
con al PIANO: Angela Pacetti e
Patrizia Paoli












CAPODANNO CINESE 12 FEBBRAIO 2018
CONCERTO DI MUSICA D'INSIEME




AUTORITA' PRESENTI




CHE DIRE DI QUESTA MUSICA:

BISOGNA ASCOLTARLA!!!








IL GIORNALE LA NAZIONE PUBBLICA 6-02-2018: UN' INTERVISTA ALLA CONSULTA DELLE RELIGIONI VOLUTA DAL COMUNE DI LA SPEZIA



CONCERTO ALLIEVI NELLA NOSTRA SALA 2018-02-05







LA BEFANA IN SALA TEATRO

Nessun commento:

Posta un commento